Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello

Scuola di Coaching EnergeticoScuola di Coaching Energetico: Primo Livello – Articolo di Salvatore Fiananese

Ciao a tutta la splendida Community di EnergetiCoach!

Sono uno studente della Scuola di Coaching Energetico di Ana Maria Ghinet e Josè Scafarelli.

Sono felice di condividere la mia esperienza al Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico e cercare di trasmetterti quanto sia trasformativo questo percorso (impresa non facile).

Ho giurato di non dirti tutto ciò che facciamo in questo articolo, altrimenti ti tolgo la sorpresa e la meraviglia delle esperienze!

Però cercherò di darti degli spunti utili sui temi trattati al Primo Livello e trasmetterti le emozioni che ho provato.

Stai per scoprire:

  • Quanto il pensiero, le emozioni e i tuoi risultati non rappresentano te
  • Che cos’è il Punto Zero, questa energia che tutti – anche la scienza – stanno studiando
  • Come il corpo ci può aiutare più di quanto pensiamo per stare in armonia con noi stessi energeticamente
  • Che cos’è la Riprogrammazione Energetica del Punto Zero e come agisce nella materia
  • Che cos’è il Coaching, in cosa consiste l’attività professionale del coach, chi può fare il Coach e chi no
  • Quanto è importante coccolare il nostro bambino interiore
  • Quanto sono importanti la nostra gioia e il nostro amore
  • Che cosa mi ha lasciato l’esperienza del Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico

Direi che c’è tanto dire, quindi fai un respiro profondo e vieni insieme a me in questo viaggio.

Sei pronto? Andiamo!

Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello

Scuola di Coaching Energetico Primo LivelloPrima d’iniziare però voglio dirti che questo percorso l’ho iniziato nel 2015, esattamente a ottobre, e, credimi, la mia vita non è più la stessa da allora!

È cambiato completamente il mio modo di pensare, di ascoltarmi, di agire e faccio tutto con più consapevolezza, amore e fiducia.

Vediamo come il pensiero, le emozioni e i tuoi risultati non ti rappresentano.

Sempre più esperienze e studi confermano che noi siamo i creatori della nostra realtà.

Essendo quindi creatori, con il nostro pensiero la creiamo istantaneamente. Giusto?

Esatto!

Però spesso tu ti identifichi nei tuoi pensieri, nelle tue emozioni, nei tuoi risultati.

Perché succede questo?

Siamo abituati a pensare con la testa, e quindi abbiamo 1000 pensieri al secondo, che affollano la nostra mente.

Ma se ti dicessi che tu non sei:

  • né i tuoi pensieri
  • né le tue emozioni
  • né i tuoi risultati
  • né le tue azioni

Quando ti identifichi in tutto questo ti crei delle aspettative e se quei risultati non sono allineati con esse, ti scoraggi, provi la tristezza e via con la telenovelas della mente!

Il concetto importante che abbiamo imparato durante i primi giorni alla Scuola di Coaching Energetico è che né io ne tu siamo i nostri pensieri, emozioni e risultati: siamo moltoooo, moltooo di più!

E spesso succede anche di credere che questi pensieri siano tuoi, ma in realtà, se vai a vederli e a lavorarci, scopri che non sono tuoi, ma sono di tuo nonno e di un tuo prozio…

Quindi chiediti sempre: questo pensiero mi appartiene?

È mio o di qualcun altro?

E se non è tuo hai sempre la facoltà di scegliere se tenerlo o lasciarlo andare.

Un altro ottimo strumento da utilizzare praticamente sempre è la Pulizia Energetica.

Tra altro, appena è iniziato il Primo Livello, abbiamo fatto tutti insieme un’esperienza stupenda di saluto tra amici e persone che hanno il piacere di stare insieme in maniera però consapevole, vedrai se ti capiterà di viverlo sarà abbastanza sconvolgente…

Scuola di Coaching Energetico – Che cos’è il Punto Zero?

Scuola di Coaching Energetico Punto ZeroPremessa: non sono uno scienziato e non è questo il luogo per discutere su come si pronunci la Scienza.

Questo concetto ci è stato spiegato da una persona esterna e molto saggia.

Lei è una sciamana e aiuta le persone a vivere meglio grazie all’alimentazione naturale, e molto altro.

Questo a testimoniare che nella Scuola di Coaching Energetico non si apprende da unica Fonte, ma ci sono vari maestri che portano il proprio contributo, tutti davvero straordinari, umili e con un cuore gigante.

Sarai d’accordo con me che Tutto è Energia, giusto?

Se sei qui, è molto probabile di sì.

E quindi, essendo tutto energia, anche il Punto Zero è energia.

Un esempio molto bello che ci ha fatto la sciamana è questo:

Durante la giornata noi facciamo le nostre cose, ci svegliamo, andiamo al lavoro, mangiamo ecc…

Poi arriviamo a sera stanchi perché abbiamo consumato energia.

Quando ci svegliamo il giorno dopo, siamo freschi, riposati e ricaricati.

Questo perché l’energia, secondo la nostra percezione, sembra esaurirsi, anche se in realtà l’energia è infinita.

Nei libri di fisica viene definita come la qualità di un oggetto di compiere un’azione.

Ecco: l’Energia del Punto Zero è simile.

Se provassi a osservarti con il microscopio, uno di quelli molto potenti, scopriresti di essere fatto di pura energia.

Ecco un altro esempio molto carino per comprendere meglio il concetto.

Quando sei stanco, non hai forze o sei demoralizzato, sembra che l’energia sia come scomparsa.

Poi però arriva una telefonata, ricevi una bellissima notizia, magari un amico ti dice una cosa meravigliosa con tutto il suo entusiasmo… e cosa succede?

Ti è mai capitato di provare questa esperienza? Immagino di sì.

Dopo che metti giù il telefono sei attivo, carico con tanta voglia di fare.

Ecco che l’energia si è riattivata!

Quindi anche quando pensiamo che non ci sia energia, in realtà è sempre dentro di noi, in ogni momento.

Nella scala delle onde celebrali abbiamo vari livelli:

  • Alpha
  • Beta
  • Tetha
  • Delta
  • Gamma

L’energia del Punto Zero è il livello più profondo di tutti, quell’onda che tende allo Zero.

L’Energia è ovunque, in ogni momento, anche quando pensiamo di non averne.

Noi siamo fatti di Energia.Tweetta!

Si dice che gli scienziati, la stanno studiando, numerose sono le ricerche, ma non la sanno utilizzare consapevolmente.

Posso dirti che durante il Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico la tocchi con mano, la sperimenti, la senti dentro di te e questo vale più di ogni ricerca.

Il Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico permette di comprendere meglio l’Energia del Punto Zero su vari piani, e poi viene attivata dentro di te.

Credimi la tua vita non è più la stessa dopo questa esperienza!

Scuola di Coaching Energetico – Come il corpo ci può aiutare più di quanto pensiamo per stare in armonia con noi stessi energeticamente?

Sai quanto sia importante il nostro corpo e soprattutto quanto sia saggio?

Il nostro corpo ci parla costantemente, in ogni momento, solo che non lo ascoltiamo.

Il nostro corpo, i nostri organi, le ghiandole sono fatte di energia.

Spesso acciacchi, dolorini, mal di testa, stress e altre malattie sono dovuti solamente a uno squilibrio energetico del tuo corpo, dei tuoi organi.

Il bellissimo esempio che è stato fatto e che rende chiaro il concetto è questo:

immagina di assistere a un concerto e ascoltare una bella sinfonia, una canzone che ti piace tanto.

Ecco, l’orchestra è composta da vari componenti e tutti devono suonare all’unisono, in maniera coordinata, in armonia.

Il corpo e i nostri organi funzionano in modo analogo all’orchestra.

Credimi questo concetto a me ha lasciato davvero senza parole e chiarito quanto sottovalutiamo il nostro corpo.

Oggi mi sento molto più consapevole di come funziona e lo ascolto molto di più.

Pensa che al Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico fai un’esperienza che può essere paragonata a un check-up approfondito, hai una visone completa di come stanno tutti i tuoi organi, e puoi riuscire a prevenire anche delle malattie.

Questa esperienza è guidata da un professionista, con una grande sensazione di protezione e benessere.

Grazie a questa esperienza, finalmente si cambia completamente la relazione con il corpo e con il cibo.

Infatti ormai abbiamo perso la relazione vera con il cibo, e spesso mangi delle cose che in realtà non vorresti mangiare, ma a livello mentale credi d volerlo fare, e lo fai.

Frequentando la Scuola di Coaching Energetico, la tua relazione con il cibo e il tuo corpo migliora e diventi più consapevole di ciò che effettivamente vuole il tuo corpo.

Su questo ti racconto un veloce aneddoto che mi è capitato al rientro dal Primo Livello.

Io e la mia compagna andiamo a fare sempre la spesa insieme.

Intanto ti anticipo che quando torni la tua sensibilità al sentire aumenta vertiginosamente, tanto che la prima volta che sono tornato sentivo i pensieri degli altri, pazzesco!

Scuola di Coaching Energetico Coach EnergeticoOk questa volta, non sentivo i pensieri, ma molto di più.

Ti dicevo… ci troviamo al bancone frigo, dovevamo prendere delle mozzarelle.

Prendo la mozzarella, e non so perché, ma una strana sensazione mi attraversa il corpo.

Poi provo a cambiare e a prendere un’altra mozzarella della stessa marca, e questa volta la sensazione è piacevole.

Ok potrà sembrarti una sciocchezza, ma il mio corpo e il mio sentire mi stavano dicendo esattamente quale era il cibo giusto per me (questo aspetto si sviluppa meglio al Secondo Livello).

Ok spero di non averti spaventato, ma questo è ciò che può succedere.

Ma passiamo al prossimo step.

Scuola di Coaching Energetico – Che cos’è la Riprogrammazione Energetica del Punto Zero e come agisce nella materia?

In questa fase Ana Maria Ghinet – Direttrice della Scuola di Coaching Energetico, ideatrice del Coaching Energetico e della Riprogrammazione Energetica del Punto Zero, la nostra Guida, il nostro Coach Energetico – ci ha spiegato cos’è la Riprogrammazione Energetica del Punto Zero e come agisce nel concreto.

Riprendiamo un attimo il discorso dell’Energia.

Tutto è energia, noi siamo energia.

Esistono vari tipi di onde energetiche, ad esempio le onde Delta, che hanno una frequenza che va da 0,1 a 3,9 hertz e caratterizzano gli stadi di sonno profondo; le onde Theta che vanno dai 4 ai 7,9 hertz e caratterizzano gli stadi 1 e 2 del sonno REM; oppure le onde Beta che vanno dai 14 ai 30 hertz e si registrano in stato di veglia, nel corso di una intensa attività mentale.

L’energia del Punto Zero è quell’onda che ha una frequenza molto bassa, che si avvicina quasi a 0 hertz.

La Riprogrammazione Energetica del Punto Zero è uno strumento canalizzato da Ana Maria, e va ad agire sulla radice energetica di qualsiasi problematica, porta al nulla e quindi al Punto Zero tutte le energie che hanno causato quel problema, quella dinamica, per poi poter ricreare la realtà più allineata a te, con le nuove informazioni energetiche.

La meditazione o altre tecniche non arrivano a questo livello di profondità.

Sono molto utili, ma hanno dei limiti.

Scuola di Coaching Energetico – Cos’è il Coaching, l’attività professionale del Coach?

Il Coaching è un’attività professionale nata di recente, quindi appartiene alla categoria delle “nuove professioni”.

Il Coaching è l’attività professionale nella quale il Coach guida il proprio cliente (definito Coachèe) a raggiungere un obiettivo.

Qual è la differenza tra Coaching classico e Coaching Energetico?

  • Nel Coaching classico, il Coach guida il Coachèe a risolvere un problema utilizzando varie tecniche e strategie, spesso mentali.
  • Il Coach Energetico usa le tecniche del Coaching classico, ma guida il Coachèe all’origine energetica della sua dinamica (o situazione problematica) poiché conosce e sa gestire le energie sottili, e utilizza prevalentemente lo strumento della Riprogrammazione Energetica del Punto Zero.

È importante che in tutto il percorso di coaching ci sia chiarezza dei ruoli e questo l’ho imparato con l’esperienza.

Ora parliamo di obiettivi.

L’obiettivo:

  • Deve sempre essere formulato in modo positivo, realistico e misurabile
  • Deve sempre essere chiaro e allineato con il coachèe
  • Deve sempre essere ecologico ed etico nei confronti della società, nel rispetto degli altri

Proviamo a fare un test: ti piacerebbe diventare un Coach?

Ora ti aiuterò a comprendere se puoi o non puoi fare il Coach.

Partiamo da chi non può fare il coach:

  • Chi ha un comportamento distruttivo e non costruttivo
  • Chi tende a fare la vittima in ogni situazione
  • Chi pensa di avere una mentalità conservatrice, quindi è attaccato al passato e non disposto al cambiamento
  • Chi ha il rifiuto sistematico di qualsiasi cosa, si lamenta sempre e non gli va mai bene nulla
  • Chi ha scarsa lungimiranza, quindi si sente poco ottimista
  • Chi ha paura di dare e ricevere nella vita
  • Chi prova invidia nei confronti dell’autorità e cerca di non essere se stesso

Vediamo invece alcune caratteristiche del Coach Energetico:

  • Leadership energetica: sa che è responsabile delle energie che hanno creato la situazione materiale che sta vivendo
  • Fa domande potenti e potenzianti per riportare nel momento presente
  • Non si fa carico dei problemi degli altri e della loro vita
  • Ha chiara la sua Missione dell’Anima qui sulla Terra e allinea la sua vita a ad essa
  • Ha una forte autostima e rispetto di se stesso e del suo valore

Com’è andata?

Queste sono solo alcune linee guida che ti possono aiutare a cambiare i tuoi comportamenti e atteggiamenti per allinearti a questa figura professionale.

Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello

Scuola di Coaching Energetico RepZeroQuanto è importante coccolare il nostro Bambino Interiore?

Sicuramente avrai sentito spesso questo concetto, ma un conto e sentirlo, un altro è sperimentarlo.

E in questo percorso lo tocchi con mano.

Infatti sempre al Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico ho sentito dentro di me la gioia esplodere letteralmente, grazie a un’esperienza che non posso rivelarti.

Posso dirti però che per me è stata la più trasformativa in assoluto, soprattutto perché mi è sembrato di vivere un sogno ad occhi aperti.

Infatti in questa esperienza si attiva la nostra gioia, il nostro amore e si riesce a vedere la bellezza in ogni, cosa anche nelle più piccole.

Riesci ad apprezzare il momento presente e la natura che ti circonda.

Oltre a questo, mi sono divertito tantissimo, e pensa un po’, abbiamo anche attivato la telepatia e fatto una meditazione con un animale magico che i bambini adorano!!!

Ok non posso dirli altro!

Scuola di Coaching Energetico – Cosa mi ha lasciato l’esperienza del Primo Livello

Il Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico per me è stato un percorso accelerato di consapevolezza a tutti i livelli.

Tieni presente che quest’anno l’ho rifrequentato, e la cosa bella di ogni livello è che non è mai uguale.

Ogni volta è diverso perché noi allievi siamo diversi, l’energia cambia in ogni momento e Ana Maria canalizza il programma adatto per noi per il nostro Massimo Bene.

Un’ultima cosa sull’esperienza del Coaching Energetico Genealogico.

Qui veramente si va oltre ciò che puoi immaginare, veramente!

Durante le sessioni di Coaching Energetico Genealogico capisci e comprendi che spesso dietro una dinamica o un problema che non riesci a risolvere da tanto tempo, c’è molto di più.

Viene inoltre confermato il concetto che noi riusciamo a vedere solo il 5% della realtà – forse anche meno – e come ogni persona è in viaggio, ha la sua storia, il suo bagaglio, le sue esperienze.

Ma la cosa certa è che iniziando questo viaggio scopri ogni giorno sempre di più chi sei veramente, ti connetti di più a te e riesci con l’esperienza a vedere in maniera chiara come un puzzle tutte le dinamiche, gli schemi e programmi mentali che ognuno di noi ha dentro di sé.

Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello – Le mie conclusioni

Scuola di Coaching Energetico Riprogrammazione Energetica del Punto ZeroOra, non è facile riassumere 4 giorni super intensi di trasformazioni.

Spero vivamente di essere riuscito a farti vivere alcuni momenti e a trasmetterti consapevolezza di ciò che ho imparato in questo Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico.

In un altro articolo vedremo quanto è importante la comunicazione e che in realtà esistono vari livelli di comunicazione.

Capirai come puoi ad esempio sciogliere dinamiche molto complesse, solamente entrando dentro di te e parlando con amore con te stesso o altre persone… ma questo lo vedremo nel mio prossimo articolo, in cui ti parlerò del Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico.

Riepilogo di cosa abbiamo visto in questo articolo:

  1. Tutto è energia e tu non sei i tuoi pensieri, emozioni e risultati
  2. L’Energia del Punto Zero crea tutto e la Riprogrammazione Energetica del Punto Zero è il livello più profondo che esista di vibrazione energetica
  3. Il Coaching Energetico è un’attività professionale che potenzia il Coaching classico
  4. Le caratteristiche di chi non può essere un Coach: fare la vittima, non essere se stesso e non aprirsi al cambiamento.
  5. Linee guida per essere un Coach Energetico, Leadership Energetica, rispetto di sé e degli altri, connessione ogni giorno con la propria Parte Divina e con il Punto Zero
  6. Tutto è basato sull’Amore e quando riscopri quello riesci a vedere la bellezza in ogni cosa
  7. Noi vediamo solo uno spaccato della realtà e ognuno ha la sua storia

Grazie per avermi seguito fino a qui ti mando un super abbraccio!

Salvatore

Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello – Articolo di Salvatore Fiananese

PS:
Guarda questo video di introduzione alla Scuola di Coaching Energeticola differenza tra Coach classico e Coach Energetico:

PPS:

Cosa ne pensi del Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico di Ana Maria Ghinet e Josè Scafarelli?

Se ti è piaciuto “Scuola di Coaching Energetico: Primo Livello”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie!