Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello

Scuola di Coaching Energetico Secondo LivelloScuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Articolo di Salvatore Fiananese

Benvenuta, cara Anima che ogni giorno cerchi la Luce, la tua Parte Divina e autentica.

In questo articolo ti parlerò della mia esperienza al Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico di Ana Maria Ghinet.

Dedicati il tempo di questa lettura, sono certo che arricchirà la tua Anima e la tua consapevolezza.

Prima d’iniziare con il racconto del Secondo Livello, voglio ringraziare l’Energia della Scuola di Coaching Energetico per questa esperienza davvero piena di Amore, gioia e responsabilità che mi ha portato a scoprire me stesso, ricordarmi di chi sono veramente, senza maschere.

Parliamo di Energia Positiva.

Spesso la gioia e la felicità non sono reali.

Sì, spesso le persone fanno finta di essere felici per nascondere il vuoto interiore.

Se solo riuscissero a lasciare andare l’orgoglio e a mostrarsi allo specchio per ciò che sono, vedrebbero la propria bellezza interiore, la magnificenza che ognuno di noi ha dentro.

Credo che noi tutti, anche Tu, siamo anime gioiose, piene di Luce e ognuna di noi brilla nel Cosmo.

È importante però, nel momento in cui accendi questa Luce dentro di te, non disperderla e donarla solo a chi sa veramente apprezzare ed è pronto a risvegliarsi!

Il cammino spirituale non è facile, ma è la via più potente per capire e vivere la tua Essenza.

Questo percorso è pieno di ostacoli, sfide e scoperte che spesso portano tanta confusione, ma è “normale”.

Se però incontriamo sul nostro cammino altre Anime Lucenti e facciamo gruppo, ci aiutiamo e sosteniamo a vicenda, allora possiamo superare questi ostacoli con molta più facilità.

Ed è proprio questa bella energia di gruppo che si respira all’interno della Scuola di Coaching Energetico!

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello 

Scuola di Coaching EnergeticoLa Scuola di Coaching Energetico è un luogo dove puoi mostrarti per come sei senza false maschere, ed essere accettato da tutti, senza giudizio.

Qui regnano l’amore e la condivisione, ma anche il rispetto di ogni percorso ed esperienza individuale.

Si mostra tanta compassione quando un membro del gruppo affronta i propri scheletri nell’armadio.

Non c’è mai una reazione del tipo: Poverino, non è niente, passerà!

No, ci sono accoglienza, incoraggiamento: Complimenti, bravo che hai affrontato una parte di te! Ti sostengo, ti do amore, ma ti lascio vivere la tua esperienza con rispetto e con i tuoi tempi, ed è stupendo!

All’interno della Scuola di Coaching Energetico c’è una visione di Amore Incondizionato e di integrità, come Anime complete quali tutti siamo.

Diventando un Coach Energetico la responsabilità che ti assumi è importante, perché il tuo ruolo è quello di vedere sempre il positivo, l’amore e potenziale nell’altro, senza però farti carico delle sue dinamiche o dei suoi problemi.

Sì, perché spesso ti porti dietro dinamiche, pesi e problemi che non sono tuoi, magari sono dei tuoi genitori e non te ne rendi neppure conto.

Chiediti ora: cosa porto sulle spalle?

Dolori, rancori, casini non miei?

Bene! Puoi scegliere ora di riconoscere in te il potere di lasciarli andare, se solo te lo permetti.

A questo proposito Ana Maria ha fatto un esempio che rende molto chiaro il concetto.

Immagina di possedere una villa in cui vivono 200 persone.

Questa villa è tua, è casa tua, ci sono le tue cose personali, ma queste persone mangiano gratis, sporcano e fanno quello che vogliono, mancandoti di rispetto, e tutto a spese tue!

È esattamente questo ciò che accade nella tua mente.

Tanti pensieri ed emozioni non tuoi, ma che ti succhiano un po’ di energia lentamente ogni giorno, fino a ridurti stanco e privo di forze.

Questo accade anche perché a livello fisico abbiamo dei parassiti che sono a tutti gli effetti esseri viventi che hanno pensieri ed emozioni che vengono trasmessi al tuo cervello.

Ecco dunque spiegate le voglie strane di cibi spazzatura, ad esempio…

L’importante è fare attenzione, ora che lo sai.

Diventando un Coach Energetico ti capiteranno queste situazioni, e potrebbe essere che tu assorba dinamiche dei tuoi coachee.

A me è capitato tante volte, ma oggi sono più consapevole e quando succede mi pulisco subito, ascolto la mia anima e lascio andare ciò che non è mio.

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Pulizia e Comunicazione Energetica

Ti è mai capitato di entrare in luoghi, case, stanze e di avvertire una sensazione di disagio?

Ecco, quella sensazione è spiegata energeticamente come luogo non pulito.

Ti ricordi l’articolo precedente sul Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico?

Abbiamo detto che Tutto è Energia ad ogni Livello.

Ogni ambiente in cui lavoriamo, ci muoviamo, interagiamo, insomma ogni ambiente in cui viviamo, è fatto di energie invisibili.

Non vediamo l’energia, ma c’è sempre e ovunque.

Gli ambienti assorbono le energie delle persone, con tutti i loro pensieri, i problemi, le preoccupazioni, le emozioni.

Molto spesso certi ambienti non sono mai stati puliti, quindi sono “sporchi” e appesantiti da anni, a volte secoli, di energie portate da un numero infinito di persone, eventi e forme-pensiero.

Anche le persone molto spesso non si sono mai pulite energeticamente per tutto il corso della vita, semplicemente perché non sanno come fare, oppure non sanno proprio che si debba fare.

Quando ti trovi in una stanza con un gruppo di persone, connetti alla tua anima, ascolta il tuo cuore e chiediti:

Questo è il mio posto?

E il posto migliore per me, per farmi vivere un’esperienza piacevole e positiva, per il mio Massimo Bene?

Se hai sviluppato un po’ di contatto con te, ti arriverà la risposta!

Sentirai se il posto è quello giusto, oppure se sia il caso di cambiarlo, magari spostarti accanto a un’altra persona.

Durante il Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico viene insegnato a pulire gli ambienti con l’Energia del Punto Zero, secondo una precisa procedura che, se farai parte di questa Scuola, scoprirai tu stesso.

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Lo Spirito del Coach Energetico

Essere Coach Energetico significa vivere con responsabilità, dando esempio alle persone, in particolare ai propri coachee.

Scuola di Coaching Energetico Coach EnergeticoSignifica vedere la realtà dei fatti, senza giudizio nei confronti di se stessi e degli altri, vivere con serietà, determinazione e integrità, impegno, con tanto amore, dolcezza e semplicità.

Durante il Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico si fa tanta pratica per diventare bravi Coach Energetici.

Si impara a guidare una sessione di Coaching Energetico, preparandosi con tanto esercizio per guidare al meglio, con amore e professionalità, i propri coachee ad arrivare a vedere da soli il nodo energetico della dinamica da guarire o del problema da risolvere, che magari si portano dietro da tanto tempo.

La cosa bellissima è essere in un ambiente protetto, dove imparare al proprio passo insieme a tutto il gruppo, scambiarsi feedback e migliorare giorno dopo giorno.

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Una pratica per risvegliare l’energia al mattino

Il secondo giorno del Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico ci siamo svegliati molto presto al mattino per accogliere Adrian, maestro di Tai Chi e Qi Gong.

Un ospite importante, un uomo dall’energia straordinaria che ci ha guidato in una sessione mattutina di risveglio dell’energia nel nostro corpo.

Bellissimo come grazie al corpo e a particolari esercizi energetici e di aerobica si riesca a sentire chiaramente l’energia.

Sentivo chiaramente le vibrazioni nel mio corpo, percepivo ogni spostamento e cambiamento di energia fuori e dentro di me.

Ho sperimentato un forte stato di presenza e di centratura.

È difficile spiegare a parole cosa voglia davvero dire sperimentare il Qui e Ora.

Per comprenderlo, questo stato va provato.

Uno dei preziosi insegnamenti di questa esperienza è la preparazione a vivere il movimento e la relazione consapevole con il corpo.

Sperimentando e percependo l’energia attraverso il tuo corpo, ti accorgi di quanto sei forte, potente e che i limiti si possono superare, basta impegnarsi con disciplina e costanza.

Infatti la semplicità con cui Adrian ci ha mostrato alcuni movimenti di Qi Gong e le ventuno figure base dei Tai Chi è stata strabiliante!

Sembrava un ballerino che danzava elegante sospeso sull’acqua… per renderti l’idea della presenza, dell’agilità e della sicurezza del suo corpo.

Tutto è avvenuto nel rilassamento, ed è proprio in questo stato che si riesce a sperimentare il famoso Flusso.

Questa esperienza mi ha portato un insegnamento molto importante: facciamo tutto troppo di corsa, e solo se rallentiamo ciò che stiamo facendo, riusciamo a vivere con pienezza e gioia, con la possibilità di cogliere perle di saggezze da qualsiasi cosa.

Quando ci rilassiamo e ci connettiamo con l’energia della Natura, rallentiamo il ritmo del nostro corpo e possiamo così sentire le nostre cellule, le ossa, il sangue che scorre.

Possiamo sperimentare un forte stato di Connessione, possiamo sperimentare lo stato dell’Uno.

Tutto è Uno.

In questo stato riesci a sentirti Uno con tutto ciò che ti circonda e la sensazione che provi è che tutto sia veramente perfetto così com’è.

Ed è bellissimo!

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello

Come ti ho spiegato, al Primo Livello della Scuola di Coaching Energetico, Ana Maria Ghinet ha attivato l’Energia del Punto Zero dentro di noi.

Al Secondo Livello si impara a gestire l’Energia del Punto Zero.

Uno dei metodi che abbiamo sperimentato è quello della Comunicazione Energetica.

Grazie a questo strumento la comunicazione avviene ad un livello molto profondo, ossia quello dell’Anima.

Quando metti in pratica una Comunicazione Energetica, parli direttamente all’anima della persona, all’energia della dinamica, by-passando la mente.

Credimi, imparare a padroneggiare questo metodo ti fa risparmiare anni e anni di problemi e dinamiche irrisolte!

Per fare pratica abbiamo comunicato energeticamente con vari ambienti, prima a noi familiari e poi sconosciuti.

SCE Secondo LivelloUna cosa che non ti ho detto, è che nel corso di ogni Livello, ogni concetto spiegato a parole viene sempre integrato con le Riprogrammazioni Energetiche del Punto Zero di Ana Maria, per assimilare bene tutto ciò che si fa, si impara e si sperimenta.

Un altro insegnamento fondamentale arrivato alla Scuola di Coaching Energetico è che il Perdono è la chiave della liberazione da ogni sofferenza.

Detto in maniera semplice, tutti i problemi che abbiamo nella nostra vita, tutte le sofferenze, gli ostacoli, addirittura i disturbi fisici, sono sempre collegati a questioni irrisolte, emozioni non espresse, fraintendimenti tra anime.

Semplicemente tutto si può risolvere comunicando in modo sicuro e protetto, grazie allo strumento della Comunicazione Energetica.

Capisci quanto è potente?

Ana Maria ci guida nella Comunicazione Energetica anche con lo Spirito della Scuola di Coaching Energetico.

La Scuola di Coaching Energetico è un’Energia Divina piena di Amore che ci guida in ogni momento, viene canalizzata per portarci messaggi, segnali e dirci cosa è meglio per noi studenti.

Posso testimoniarti che ho fatto tante esperienze di corsi, percorsi anche internazionali, e una cosa così non ha prezzo e non l’ho mai vista!

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – La pratica del Silenzio Consapevole

Il terzo giorno abbiamo fatto tanta pratica con il modello di Coaching Energetico e la Comunicazione Energetica.

Inoltre abbiamo sperimentato i preziosi insegnamenti che derivano dalla pratica del silenzio consapevole.

Parlare è un modo per coprire la voce dell’AnimaTweetta!

Nel silenzio ritroviamo noi stessi, possiamo appunto sentire la vera voce della nostra Anima.

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – La mappa del Successo

In questo giorno del Secondo Livello, Josè Scafarelli ci ha guidato in un’esperienza straordinaria!

Abbiamo imparato a “mappare” il nostro successo, con le sub-modalità.

In sintesi, grazie ad alcune domande specifiche, abbiamo scoperto le nostre modalità di vedere la realtà e quindi di riconoscere il successo.

Devi sapere che il nostro livello di felicità è determinato dall’allineamento tra ciò che pensiamo a livello conscio e ciò che sentiamo a livello inconscio.

È di fondamentale importanza, quindi, imparare a parlare correttamente con il tuo inconscio e comprendere quali sono le modalità che usa per comunicare con te.

Si tratta di un metodo utile per inserirti vari programmi o obiettivi che vuoi raggiungere e farti guidare sulla strada giusta.

Il tuo cervello non distingue una cosa immaginaria da una cosa reale.

Se vuoi amplificare l’esperienza di visualizzazione è importante imparare ad attivare dentro di te stati emotivi di forte gioia e felicità quando nei hai necessità.

Un modo semplice per farlo è di prenderti un pochino di tempo per te e fare una lista scritta su un foglio bianco di tutte le cose che ti fanno gioire e divertire nella vita.

L’autostima cresce anche grazie al riconoscimento di tutti i risultati e successi ottenuti nel corso della nostra vita, ad esempio titoli di studio, riconoscimenti artistici, imprese sportive, soddisfazioni personali e in generale ogni tipo di traguardo raggiunto, per noi significativo.

Il rischio molto spesso è quello di dare tutto per scontato, non vedendo e non riconoscendo i successi come tali.

Per integrare tutti gli insegnamenti e la consapevolezza acquisiti grazie all’intervento di Josè, e per aumentare al massimo il nostro livello di autostima, Ana Maria ci ha guidati in una Riprogrammazione Energetica del Punto Zero potentissima.

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Coaching Energetico Genealogico e messaggio finale

Scuola di Coaching Energetico Punto ZeroOgni giorno di Scuola di Coaching Energetico si conclude con almeno una sessione di Coaching Energetico Genealogico, uno strumento straordinario molto simile alle Costellazioni Familiari, ma ancora più potente, in quanto è stato canalizzato direttamente da Ana Maria, è potenziato dal Punto Zero e va a lavorare e a guarire ad ogni livello, spazio, tempo e dimensione.

Ad una sessione di Coaching Energetico Genealogico si può partecipare attivamente sia come coachee che chiede di lavorare una propria dinamica, sia in veste di “attori” che interpretano vari ruoli, oppure osservando dall’esterno la rappresentazione della dinamica.

In ogni caso avviene una trasformazione a livello profondo, per ogni partecipante, sia attivo che passivo.

Ecco, voglio dirti che sono stato scelto varie volte come partecipante attivo, ho rappresentato vari personaggi ed energie, ma un ruolo fortissimo che ho interpretato, sempre con la guida di Ana Maria, mi ha dato la possibilità di sentire cosa significa essere nella Luce.

Credimi, questo per me è stato uno dei momenti più emozionanti del Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico!

Per anni avevo letto e sentito parlare di esperienze post-mortem, in cui si va nella Luce

Bene, io l’ho sperimentata e toccata con mano!

Ci sono entrato con tutto il mio corpo e ti posso garantire che la sensazione di pace, chiarezza e amore incondizionato verso tutto e tutti è indescrivibile.

Quando sei nella Luce vedi tutto in modo chiarissimo, come se improvvisamente tutti i pezzettini del puzzle della tua vita si incastrassero in un lampo.

Sono grato per aver creato e vissuto questa esperienza!

Ci sarebbero ancora un’infinità di cose meravigliose da condividere… ma concludo questo articolo con l’insegnamento più grande che mi porto a casa dal Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico:

Tutto ciò che cerchi con sforzo fuori di te, lo trovi semplicemente dentro di te se stai in uno stato di connessione, rilassamento e silenzio.

La Scuola di Coaching Energetico è una Guida Divina, un percorso di formazione professionale e una scuola di vita straordinaria!

La condivisione arricchisce tutti e ogni anima è speciale e bella così com’è!

Un super abbraccio e grazie di cuore per avermi letto fino a qui.

Salvatore

Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello – Articolo di Salvatore Fiananese

PS:
Ti ripropongo questo video di introduzione alla Scuola di Coaching Energeticola differenza tra Coach classico e Coach Energetico:

PPS:
Cosa ne pensi del Secondo Livello della Scuola di Coaching Energetico di Ana Maria Ghinet e Josè Scafarelli?

Se ti è piaciuto “Scuola di Coaching Energetico: Secondo Livello”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie!