Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione

Coaching Energetico Genealogico un potente strumento di evoluzioneCoaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione – Articolo di Raffaella Menolfi

Nella vita capita spesso di soffrire, di essere tristi, depressi, arrabbiati o di avere problemi di vario tipo, di relazioni di coppia, di lavoro o di salute.

A volte sono situazioni momentanee, passano col tempo.

Spesso invece no, è qualcosa di molto profondo e radicato.

Così profondo che è veramente difficile capire come abbiano avuto origine.

Tante persone accettano questa situazione di disagio come parte integrante della loro vita.

Magari giocano il ruolo della vittima e danno la colpa agli altri, alla società, al marito, alla moglie, ai figli.

Altri invece si stancano di soffrire, si pongono delle domande, vogliono migliorare la loro vita e iniziano un percorso di crescita interiore, frequentando corsi di varie discipline olistiche o rivolgendosi a terapeuti per farsi aiutare ad affrontare questa dinamica di dolore.

A volte si riesce ad uscirne, altre volte invece no.

Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione

Questo non riuscirci può dipendere da molti fattori, ma soprattutto dal fatto che, spesso, la vera origine del problema che si vuole affrontare è molto più antica rispetto a quanto si possa realmente immaginare.

Qui il discorso si fa complesso e anche difficile da spiegare.

Crediamo che le nostre vite dipendano solamente da noi, dalle nostre emozioni, dalla nostra famiglia, dal rapporto con genitori, fratelli e sorelle, maestri e compagni di scuola.

Crediamo, ed in parte è anche vero, che i nostri problemi/disagi dipendano “solo” da questi rapporti che abbiamo vissuto o che attualmente stiamo vivendo.

Rapporti che in qualche modo hanno condizionato o condizionano le nostre credenze ed il nostro modo di affrontare la vita.

Spesso nelle relazioni si ripetono degli schemi che sono sempre uguali.

Si lavora su di sé, ma lo schema rimane immutato e quindi anche il dolore che ne consegue.

C’è molto di più dietro alle dinamiche di sofferenza.

In molti casi ci sono legami con i nostri antenati che, in qualche modo, sono legati a noi o ai nostri genitori e influenzano la nostra esistenza.

Difficile da credere, ma reale.

Traumi di antenati di varie generazioni precedenti alla nostra continuano a ripetersi e a far cadere le conseguenze su di noi o sui nostri cari.

Quindi, anche lo schema che continuiamo a reinterpretare nella nostra vita continua a ripetersi fino a quando il trauma del nostro antenato non viene visto, riconosciuto e integrato.

Tanti hanno magari già sentito parlare delle costellazioni familiari.

In sintesi, si tratta di una rappresentazione teatrale di una dinamica personale.

Cioè, la persona che vuole costellare decide il problema che vuole risolvere e sceglie, tra il pubblico, degli attori, che rappresentano i vari membri della sua famiglia o comunque del problema che vuole affrontare.

Come per magia, gli attori scelti iniziano a recitare i ruoli che sono stati loro assegnati (marito, moglie, mamma, papà, fratello, sorella, ecc) e si comportano come se fossero realmente le persone che stanno rappresentando.

Infatti, così, all’improvviso, hanno tutte le informazioni per recitare il loro ruolo e mettere in scena le dinamiche per poi risolverle.

Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione

Il Coaching Energetico Genealogico (CEG) come struttura è molto simile alle costellazioni familiari.

C’è il Coach (Ana Maria Ghinet) e il Coachee, il protagonista, che sceglie la dinamica su cui vuole lavorare (il problema da superare) e l’obiettivo che vuole raggiungere.

Poi vengono scelti gli attori per interpretare i vari ruoli, tra cui anche il problema e l’obiettivo.

La differenza rispetto alle costellazioni familiari è l’utilizzo di un’energia molto potente che è l’Energia del Punto Zero.

Un’Energia che Ana Maria è in grado di canalizzare e gestire.

Durante la sessione di costellazioni familiari, le dinamiche spesso risultano bloccate, non si riesce ad andare avanti.

Gli attori rimangono fissi nella loro posizione, nei loro modi di interpretare la vita, non riescono a lasciarsi andare, a perdonare per evolvere e uscire così dalla situazione di sofferenza.

Durante le sessioni di Coaching Energetico Genealogico, l’utilizzo dell’Energia del Punto Zero, permette invece di proseguire il lavoro.

Le energie che bloccano il fluire degli eventi vanno ripulite e mandate al Punto Zero, dove tutto si trasforma.

Così la radice del problema, la causa che ha creato il blocco nel Coachee, viene sciolta e la persona liberata da quella dinamica.

Mi rendo conto che le semplici parole non rendono bene l’idea di quello che realmente succede durante una sessione di Coaching Energetico Genealogico.

Per capirlo bisognerebbe partecipare, almeno come spettatori.

Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione

Questa tecnica viene trasmessa agli allievi della Scuola di Coaching Energetico e praticata durante i corsi dal vivo di Ana Maria Ghinet e Josè Scafarelli, Appuntamento con la Ricchezza Vera e Allineamento alla Missione dell’Anima, e anche durante giornate dedicate interamente al Coaching Energetico Genealogico.

È affascinante vedere come gli attori nel cerchio rappresentano delle persone che nemmeno conoscono e, un po’ alla volta, grazie alla preziosa e saggia guida di Ana Maria e dell’Energia del Punto Zero, le cose cambiano.

Le persone si spostano e si parlano, magari con odio e rabbia, rilasciando tutto quello che devono lasciare andare.

Queste emozioni negative rilasciate non rimangono lì, ma vanno mandate al Punto Zero.

Coaching Energetico GenealogicoUn po’ alla volta tutto si calma, si quieta, la rabbia si trasforma in pace e la pace in amore.

Le persone coinvolte, magari anche gli avi, si perdonano a vicenda e tutto si risolve.

Sì, anche gli avi, perché spesso ci sono Anime bloccate in questa dimensione, persone decedute anche da secoli che, per qualche ragione, sono rimaste qui, sulla Terra e, grazie alla sessione di Coaching Energetico Genealogico, riescono a trovare pace e ad andare finalmente nella Luce.

Così parliamo anche di un altro tema scottante: le Anime dei nostri cari defunti.

È un argomento alquanto scomodo, di cui non si parla spesso.

Dopo la morte dovrebbero tornare tutti a casa, nella Luce.

Purtroppo non sempre è così.

Con la morte non si risolvono i problemi che si avevano in vita e si rimane bloccati in attesa di risolverli.

Chissà quante Anime ci sono ancora che devono andare nella Luce.

A volte non si rendono nemmeno conto di non avere più un corpo fisico.

Illuminante a tale proposito la serie televisiva Ghost Whisperer – Presenze, dove la protagonista, Melinda, ha come Missione dell’Anima di aiutare le Anime dei morti a passare oltre, risolvendo le questioni ancora in sospeso.

Grazie alle sessioni di Coaching Energetico Genealogico è possibile aiutare le Anime rimaste bloccate sulla Terra a trovare la pace.

Sì, perché per farci percepire la loro presenza, si legano a noi, ai nostri parenti e creano problemi nelle nostre vite.

È l’unico modo che hanno per farsi notare.

Problemi di relazioni, di denaro, di lavoro, di salute, possono dipendere dai nostri antenati legati ancora alla vita terrena.

Coaching Energetico Genealogico Ana Maria GhinetSpesso ci sentiamo falliti, incapaci, tristi e sopraffatti.

Chi andrebbe mai a pensare che è qualche avo che chiede aiuto?

Alcune sessioni di Coaching Energetico Genealogico presentano delle trame veramente complicate che sembrano impossibili da risolvere.

Invece, un po’ alla volta, con tanta pazienza e tanto amore, si arriva sempre ad un miglioramento, alla consapevolezza del proprio potere personale.

Magari non sempre si raggiunge l’obiettivo desiderato.

Capita che per arrivarci servano più sessioni perché ci sono più dinamiche che devono essere sciolte, però ci sono sempre dei progressi, dei cambiamenti positivi per il Coachee.

Il risultato, l’effetto positivo sul Coachee che ha messo in scena la sua dinamica è spesso immediato: una persona chiusa e taciturna diventa improvvisamente aperta e chiacchierona; una persona triste diventa allegra e solare.

Tutto così, all’improvviso, grazie al Coaching Energetico Genealogico, che ha sciolto la dinamiche che creava il problema.

Dinamiche antiche e profonde sono state sciolte e si ricomincia a vivere ad un nuovo livello, liberati da alcuni pesi che creavano blocchi più o meno gravi nella vita.

Partecipare a questi incontri è utile a tutti, sia come Coachee, ma anche come attori o semplici spettatori, perché vale sempre la legge dello specchio.

Quello che vediamo negli altri è anche nostroTweetta!

Dinamiche risolte da altri, permettono anche a noi di risolvere le nostre.

Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione – Articolo di Raffaella Menolfi

PS:
Guarda che bello questo video del corso dal vivo “Allineamento alla Missione dell’Anima Live” in cui abbiamo fatto sessioni di Coaching Energetico Genealogico e ci siamo divertiti tanto! 😉

PPS:
Se ti è piaciuto “Coaching Energetico Genealogico: un potente strumento di evoluzione”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 😉