Fiori di Bach: Cure Naturali per Potenziare Se Stessi


Fiori di BachFiori di Bach: Cure Naturali per Potenziare Se Stessi – Articolo di Manuela Pia

I fiori di Bach vennero scoperti dal Dr.Bach in seguito ad un periodo di malattia che lo portò a incominciare alcune ricerche sui fiori e sulle loro proprietà benefiche.

Seguì le scoperte di Hahnemann, il padre dell’omeopatia, e capì che gli stati emotivi, psicologici e caratteriali del paziente sono di fondamentale importanza per trasformare i suoi disturbi.

Infatti, aveva visto che, la stessa malattia in persone diverse richiedeva rimedi diversi perché quello che contava era la personalità dell’individuo e non i sintomi.

Cominciò a preparare diversi preparati floreali per alcuni pazienti e nel 1931 sancisce la nascita ufficiale della fitoterapia.

Capì che per ritrovare forza, positività e ritornare nel proprio potere bisognava agire sugli stati d’animo negativi in modo che l’organismo mettesse in atto un processo di auto-aiuto che dai livelli sottili si trasferiva anche al corpo.

Creò due metodi per trasferire all’acqua l’impronta energetica del fiore:

  1. quello della bollitura
  2. e quello della solarizzazione.

Tutti noi sappiamo dopo i recenti studi del Dott. Masaru Emoto, che l’acqua è l’unico elemento liquido che mantiene la memoria di ciò con cui viene a contatto.

Di conseguenza le sue molecole si modificano in base alla memoria che contengono.

Quindi il dott. Bach era in anticipo sui tempi di quasi cent’anni!

In più il nostro corpo che è formato per la maggior parte da questo prezioso elemento, contiene canali d’acqua che sono quindi facilmente influenzabili da ciò con cui veniamo in contatto:

  • alimenti,
  • ciò che respiriamo nell’aria,
  • ciò che tocchiamo con la pelle,
  • emozioni che passano inevitabilmente dentro di noi e lasciano una traccia.

Da qualche anno a questa parte, sono state commercializzate delle apparecchiature di Detox profondo.

Queste agiscono sui canali d’acqua del nostro corpo, andando a purificare i nostri principali organi dalle memorie emozionali, che si accumulano al loro interno e creano tanti malesseri e fastidi.

Ho avuto la possibilità di sperimentare queste apparecchiature di disintossicazione profonda nella Scuola di Coaching Energetico.

Ana Maria mette a disposizione questo macchinario anche durante il corso dal vivo Allineamento alla Missione dell’Anima.

È molto importante infatti prendersi cura del proprio corpo, purificandolo in modo che ogni organo torni alla sua giusta vibrazione per funzionare al meglio, ritrovando forza, lucidità e chiarezza.

Capiamo come entrambi questi metodi agiscano sullo stesso principio, anche a distanza di così tanti anni l’uno dall’altro!

Questo ci porta alla dimostrazione della veridicità e della funzionalità del principio su cui si basa la fitoterapia e i fiori di Bach.

Fiori di Bach: come agiscono nel nostro corpo

Il riequilibrio dei distrurbi avviene attraverso le vibrazioni dei fiori.

Come?

Tutta la materia è compenetrata da forme di energia e trasferendo nell’acqua il modello vibrazionale di un fiore, si può creare un’essenza che agisce a livello sottile.

Così la vibrazione di un fiore immagazzinata nell’acqua è capace di influire sul campo energetico di uomini, animali e piante, producendo l’armonizzazione quando c’è una perturbazione dei flussi energetici e stimolando la nascita di un nuovo equilibrio.

Corpo, mente ed emozioni sono strettamente interconnesse: agendo su ciascuna si influenzano anche le altre.Tweetta!

I fiori di Bach ricreano l’armonia perduta a livello sottile, armonizzano l’anima con la personalità e producono benefici sul corpo.

I rimedi floreali si utilizzano poi in diversi modi:

  1. l’assunzione tradizionale per bocca,
  2. impacchi,
  3. pomate,
  4. bagni,
  5. nebulizzazioni.

Ovviamente, è inutile dirlo, la floriterapia è totalmente assente da rischi ed effetti collaterali.

Attenzione però a unire troppi fiori insieme: più fiori non significa necessariamente più forza, alle volte un fiore unito ad un altro può neutralizzarne l’effetto.

Per capire qual’è il rimedio giusto è importante utilizzare il proprio sentire, si può seguire il proprio intuito oppure si può usare il test kinesiologico o la radioestesia, la scienza praticata dai rabdomanti, coloro che trovano l’acqua anche a profondità molto elevate.

Per assumere i fiori di Bach per bocca bisogna ricordarsi di prenderli a bocca pulita, evitando di ingerire altri cibi o bevande.

Il tempo di conservazione dei preparati è anche di diversi anni, l’unica avvertenza è di non metterli in frigorifero e tenerli lontani dai campi elettromagnetici e dalla corrente.

La durata del trattamento è variabile in base alla persona e al disturbo che si intende trasformare.

Fiori di Bach: come aumentare l’autostima, l’amore per se stessi e il potere personale con i fiori

Andiamo a vedere nello specifico alcuni di questi preparati.

Ad esempio, per aumentare l’autostima, l’amore per se stessi e il potere personale dobbiamo andare ad agire sull’insicurezza, la timidezza e la vergogna.

I rimedi che si possono prendere sono:

Fiori di Bach1) Cerato che aiuta ad acquisire maggiore determinazione.

Si ricorre a questa essenza quando manca la fiducia in sé stessi, con essa si vanno ad amplificare l’intuizione, la sicurezza e la centratura.

Aiuta a correggere l’incertezza sulle proprie scelte.

Quando si usa questo fiore il problema è non riuscire ad attingere all’intuizione e alla saggezza personali, si cercano continuamente conferme da parte degli altri e c’è molta indecisione.

La persona non riesce a sfruttare le proprie conoscenze ed è presente un’insicurezza di fondo che lo porta ad imitare gli altri anche a costo di fare brutte figure.

Fiori di Bach2) Larch (Larice) è un altro rimedio che viene usato per chi soffre di complessi d’inferiorità.

Va a sviluppare l’autostima.

La persona che ne ricorre ha un’insoddisfazione che la porta a convincersi di non valere niente e a confrontarsi continuamente con gli altri.

Troviamo mancanza di fiducia in sé stessi che porta la persona a non mettersi alla prova per paura di fallire.
Abbiamo anche sentimenti di falsa modestia, con sentimenti di presunzione orgoglio e permalosità.

Questa persona ha bisogno degli altri ma non riesce a chiedere aiuto. Si usa per correggere la tendenza a guardare solo il risultato.

Fiori di Bach3) Scleranthus (Centigrani) quando non si sa scegliere tra due alternative.

Per correggere l’oscillazione tra un estremo e l’altro. Questa pianta possiede la proprietà di risolvere l’instabilità caratteriale e la tendenza ad oscillare tra due poli opposti.

Ripristina l’equilibrio e permette di fare chiarezza.

Rimedio appropriato nel caso di dispersione di energia, mancanza di centratura e di stabilità interiore, cambiamento continuo di parere.

La persona è soggetta a sbalzi d’umore e può soffrire di meteoropatia e sintomi altalenanti come febbre, ipotermia, fame, mancanza d’appetito.

Può essere scoordinato nei movimenti per questo viene usato anche per mal di mare, mal d’aria, mal d’auto, vertigini e labirintite.

Fiori di Bach4) Wild Oat (Avena Selvatica) per chi non ha le idee chiare circa le proprie idee e le proprie aspirazioni.

Il soggetto che ne trova giovamento non sa trovare la propria vocazione nella vita ed ha difficoltà nel dedicarsi totalmente a un compito preciso.

Tende a ricercare cose particolari perdendo di mira i veri interessi.

È un rimedio adatto a soggetti originali e sempre insoddisfatti che sprecano molte energie perché si dedicano a più attività nello stesso momento senza portarne a termine nessuna.

Sono soggetti che si trovano sempre a loro agio perché sono molto curiosi ma temono l’impegno eccessivo e non approfondiscono gli argomenti.

Sono molto intuitivi, intelligenti ed estrosi e desiderano raggiungere alte mete ma non sanno quali possano essere. Praticamente sono eterni adolescenti.

Quindi è molto indicato per fare chiarezza e nei casi di indecisione.

Fiori di Bach5) Interessante anche l’uso di Agrimony (Agrimonia) per la timidezza nascosta da falsa disinvoltura.

Le persone che necessitano di questo rimedio non riescono a mostrare le loro vere emozioni e le nascondono dietro ad una maschera di allegria.

Hanno paura del giudizio degli altri, ricercano la compagnia avendo spesso vizi e dipendenze, minimizzano i problemi e si sforzano di essere sempre allegri reprimendo le emozioni.

Fuggono dai litigi e digrignano i denti.

Fiori di Bach6) Centaury (Centaurea minore) è il rimedio adatto per le persone sensibili, disponibili, anche troppo.

Infatti portano questa caratteristica all’estremo, andando a negare le proprie esigenze e a sacrificarsi.
Si legano spesso a persone dal carattere forte che le tiranneggiano.

Questo fiore attenua l’ipersensibilità e la propensione a dare senza creare le condizioni per ricevere.

Fiori di Bach7) Mimulus (Mimolo giallo) per correggere la paura che fa fuggire dalle situazioni.

Lavora sulle paure e sulla difficoltà ad accettare situazioni ansiose.

Le persone che hanno bisogno di questo fiore sono ipersensibili, arrossiscono facilmente, timidi, non riescono molto a stare in gruppo e rifuggono le discussioni.

Sono pacifici e se messe sotto pressione si possono ammalare. Possono essere balbuzienti o avere tic nervosi o fobie specifiche.

Fiori di Bach8) Crab Apple (Melo selvatico) corregge la tendenza a sentirsi sporchi e impuri.

Troviamo, nei soggetti interessati, una disarmonia di fondo in cui c’è un eccessivo desiderio di purificazione dato dal vivere la propria parte oscura come una macchia.

Queste persone hanno una tendenza eccessiva a lavarsi e a pulire e non accettano manifestazioni come il sudore o i foruncoli. Sono molto precisi e aspirano alla perfezione.

Hanno bisogno continuamente di luce e di sole proprio perché non accettano il loro lato oscuro.

Questo rimedio si usa anche in alcune malattie della pelle e nelle cure disintossicanti.

Esistono 39 rimedi floreali, creati dal Dr. Bach nella prima metà del ‘900, per riarmonizzare le nostre vibrazioni grazie all’influsso dei fiori.

Questo ci porta l’attenzione ancora una volta su come ogni cosa nell’Universo è connessa alle altre, tutti siamo parte della stessa Energia Creativa, di vibrazione e suono.

Fiori di Bach: Cure Naturali per Potenziare Se Stessi – Articolo di Manuela Pia

PS:
Guarda che bella questa Musica di Guarigione attraverso le Vibrazioni del Suono per liberarti dalla Paura e dall’Ansia ;):

PPS:
Se ti è piaciuto “Fiori di Bach: Cure Naturali per Potenziare Se Stessi”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 😉