Poteri psichici: come risvegliarli?

Poteri paranormali come risvegliarli[Poteri psichici: come risvegliarli? – Articolo di Michela Nardone]

Mi sono sempre piaciuti i film di fantascienza, oltre che per il fascino di astronavi e mondi sconosciuti, per quella costante convinzione che propongono che, in un futuro lontano e inimmaginabile, gli uomini, tutti o in parte, abbiano raggiunto la capacità di utilizzare facoltà mentali ad oggi favoleggiate, quelle che si chiamano spesso superpoteri.

A voler essere onesta, quando mi è stato chiesto quale sia il mio preferito, ho sempre risposto con assoluta convinzione: il Teletrasporto.

L’idea di potersi trasportare in un attimo da un posto all’altro mi ha sempre attratto, soprattutto per la possibilità di azzerare quei viaggi in auto, tutti quei tempi morti tra un’attività e l’altra.

E se pure ho fatto un paio di passi verso una maggiore consapevolezza, l’idea di un teletrasporto che mi consenta di pranzare a casa tutti i giorni o, se mi va, di andare a prendermi un’omelette a Parigi, resta uno dei miei sogni preferiti.

Ma proprio quel po’ di consapevolezza di cui parlavo mi ha aiutato a ritrovare me stessa e riconoscere l’esistenza di poteri che, nonostante siano meno visibili e facciano meno scena, possono profondamente modificare l’esistenza propria e degli altri.

Mi riferisco a quelli che vengono comunemente chiamati poteri psichici, spirituali, extrasensoriali o paranormali, gestiti dalla mente, ed estranei alla comune percezione dei cinque sensi.

Comunemente vengono definiti poteri psichici:

  • Telepatia
  • Bilocazione
  • Visualizzazione creativa
  • Teleplastia
  • Psicocinesi
  • Preveggenza

Diversi poteri psichici vengono attribuiti spesso ai grandi mistici, per i quali la scienza ufficiale ha dovuto deporre le armi e dichiarare la sua impossibilità a darne una spiegazione secondo le leggi note, oppure a coloro che, in stato di incoscienza comatosa, hanno varcato, tornando indietro, il confine tra la vita e la morte.

Poteri psichici: come risvegliarli?

Sono tantissime le testimonianze raccolte dai medici di soggetti che, colpiti da infarto o da ictus, siano stati in coma e, prima di risvegliarsi, hanno vissuto esperienze extrasensoriali accomunate tra di loro dalla consapevolezza di essere in quel momento fuori dal corpo, in una sensazione di beatitudine, e addirittura di guardarlo dall’esterno.

Al di là delle personali convinzioni religiose, testimonianze del genere, ormai consolidate soprattutto dai numeri e dalla rigorosità degli studi di cui sono stati oggetto, quel che emerge è la separazione della mente dal cervello.

In pratica, pare che cervello e mente non siano sovrapponibili, diversi nomi di una stessa cosa, bensì che la mente abbia una sua esistenza autonoma rispetto al cervello, e che possa esistere anche al di fuori di esso, come se fosse un campo elettromagnetico.

Poteri psichici mente cervelloIl cervello, a sua volta, secondo tale impostazione, è un trasmettitore, che trasforma le onde.

L’esistenza di tali poteri psichici in situazioni particolari non significa, tuttavia, che essi siano confinati soltanto ad esseri speciali (i mistici) o a situazioni estreme (incoscienza totale in stato di coma).

Anzi, in maniera ancor più convinta, questa nuova conoscenza deve essere lo stimolo a cercare di individuare se, in ciascuno di noi, ve ne siano e in che misura e come gli stessi possano dare un contributo alla nostra vita.

Infatti, se la mente è capace, in determinate situazioni, di staccarsi dal corpo, è ipotizzabile che possa in quei momenti avere stati di percezione molto più profondi, essere in posti diversi dal proprio corpo, percepire, quasi come leggendoli, i pensieri altrui, attirare o favorire il verificarsi di alcuni eventi piuttosto che altri: in sintesi, creare la realtà.

Poteri psichici: come risvegliarli?

In definitiva, per poteri psichici, psichici o extrasensoriali, volendo abbandonare l’ideale affascinante dei supereroi, possiamo intendere quelle capacità di percepire e orientare gli eventi in maniera molto più incisiva di quanto si faccia comunemente con l’utilizzo dei cinque sensi che siamo abituati a gestire.

Una volta che abbiamo accettato questa ipotesi, possiamo pensare di tirare fuori questo potenziale e imparare ad usarlo, per il nostro bene e per compiere la Missione della nostra Anima.

E tuttavia, una cosa è ammettere l’esistenza di questa nuova realtà affidandosi al semplice ragionamento, altro è percepirla intimamente, e renderla parte della propria esistenza.

Infatti, per fare in modo di risvegliare i nostri poteri innati, quelli che ci riconnettono all’Universo nel suo insieme e alle sue singole creature, è indispensabile che acquisiamo consapevolezza, con il corpo, la mente e lo spirito di una realtà tanto grande.

In pratica, occorre diventare consapevoli dell’intima connessione di ogni elemento dell’Universo, noi compresi, con tutto il resto.

I poteri acquistano un senso quando diventano strumenti di connessione.Tweetta!

La strada per la consapevolezza parte dalla conoscenza e accettazione innanzitutto di sé e non c’è nulla di meglio delle pratiche meditative e purificatrici per accedere a questo Livello Superiore.

La meditazione pare essere diventata la panacea di tutti i mali, e in fondo è anche un po’ così: in realtà è quella pratica propedeutica ad ogni altra azione o pensiero, perché modifica il nostro corpo e la nostra mente per renderli capaci di osservare tutto nella sua interezza prima di agire e ad agire tenendo conto di tutte le connessioni.

La meditazione insegna il distacco dall’ego e la ricerca del sé, ci rende migliori semplicemente perché ci abitua ad accettare tutto ciò che ci circonda per quello che è, senza giudizi e necessità di mediazione.

Ci allontana dal giudizio, che fa di noi esseri chiusi nelle nostre convinzioni e ci apre a un mondo di possibilità infinite.

La ricerca dei nostri poteri passa proprio attraverso il superamento dei nostri schemi, dei nostri programmi mentali, scelti da noi chissà perché o imposti dall’esterno.

Solo così saremo liberi di esprimere il nostro potenziale.

[Poteri psichici: come risvegliarli? – Articolo di Michela Nardone]

PS:
Guarda che bello questo video sui poteri psichici e spirituali:

PPS:
Se ti è piaciuto “Poteri psichici: come risvegliarli?”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 🙂