Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro

Come gestire le Emozioni Negative Denaro[Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro – Articolo di Sigrid Lipott]

Nell’ultima sessione dell’EnergetiClub abbiamo parlato del legame energetico tra emozioni e denaro e in particolare abbiamo visto come gestire le emozioni negative, in quanto esse influenzano la nostra situazione finanziaria.

Che cosa vuol dire essere liberi?

Tutti noi crediamo di essere più o meno liberi, nel senso di poter decidere che cosa fare della nostra vita. Magari non possiamo mettere in pratica tutto ciò che vorremmo per mancanza di tempo, denaro, compagnia…

Ma non siamo forse liberi di pensare, esprimere e provare ciò che desideriamo?

Essendo noi i creatori di tutto ciò che ci circonda, a livello profondo naturalmente lo siamo. Ma più spesso, questa libertà non è così assoluta come crediamo, altrimenti disporremmo già di tutto ciò che desideriamo.

Che cos’è allora che dirige profondamente la nostra vita?

Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro

I tre chakra inferiori della creatività sono comunemente associati alla nostra esperienza delle emozioni.

L’emozione è la forza che ci sospinge in avanti nella vita. In altre parole, è una forma di energia che funge da vettore, attirando a sé energia della medesima qualità.

Nella serata dell’EnergetiClub dedicata a questo tema, abbiamo visto come gestire emozioni negative, quali sono le principali, ma anche come si manifestano, da dove nascono, quali effetti possono avere sulla nostra vita.

Innanzitutto, tutte le emozioni possono essere inquadrate lungo un continuum che va dall’amore alla paura. Tutte le emozioni negative derivano dalla paura, che è la vibrazione a più bassa frequenza che esiste.

Sotto sotto, la paura è semplicemente il senso di impotenza di fronte ad un cambiamento futuro atteso interpretato come negativo.

Alcuni dei ‘sottoprodotti’ della paura sono l’ansia, la frustrazione, la gelosia ed anche i sensi di colpa.

Lo spettro delle emozioni negative comprende l’ira, la tristezza, il dolore, la bramosia e l’apatia, che è l’odio verso se stessi.

Dopo aver spiegato le dinamiche sottostanti e le varie interrelazioni, abbiamo compreso che l’emozione – qualunque emozione, sia positiva che negativa – nasce sempre dalla reiterazione di un pensiero.

Lo scopo dell’emozione è proprio quello di nascondere il pensiero da cui nasce.

Ciò significa che diventando abili a riconoscere i nostri pensieri momento per momento, possiamo influire anche sulle nostre emozioni, e di conseguenza sugli effetti che possono avere nella nostra vita.

Come gestire le Emozioni Negative Denaro AmoreÈ importante sapere che le emozioni costituiscono la radice energetica invisibile più importante che si cela dietro ai nostri successi o insuccessi finanziari.

Le emozioni di paura, rabbia o tristezza che abbiamo provato ripetutamente e coltivato con assiduità, si trasformano in debiti, fallimenti, scarsità, perdite e mancanza di flusso di denaro.

Poiché il denaro non è nient’altro che una vibrazione d’amore molto elevata, nel momento in cui ci collochiamo all’estremità opposta del continuum, ossia sulla paura, stiamo automaticamente allontanando da noi l’abbondanza e la ricchezza.

La notizia positiva è che essendo creatori potenti, siamo sempre e comunque in grado di creare le nostre emozioni, anziché farcene sopraffare.

Esistono ovviamente vari modi di manifestare le emozioni negative: normalmente, o le esprimiamo senza filtri in maniera attiva, ossia ‘sbattendole in faccia’ a chi ci capita davanti, oppure le reprimiamo.

Quando le reprimiamo, non vuol dire che esse non esistono più, o che sono state digerite: al più, le abbiamo semplicemente rivolte contro di noi.

Sia che le esprimiamo sia che le reprimiamo, gli effetti delle emozioni negative saranno ugualmente deleteri sulle nostre finanze.

Abbiamo visto però che esiste anche un terzo modo che non nuoce né a noi né agli altri: quello di osservarle per poi poterle trasformare.

Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro

Esiste una modalità che ci permette di non identificarci con l’emozione che ci si presenta davanti, sia essa la nostra o quella del nostro specchio occasionale.

Ricordiamoci che il nostro inconscio non distingue tra realtà e finzione.

Ad esempio, se adottiamo la postura associata ad una determinata emozione e richiamiamo i pensieri e le immagini mentali associate, saremo in grado di autogenerare in noi esattamente quell’emozione.

Partendo da questa considerazione, abbiamo anche appreso alcune modalità per uscire in un lampo dalle nostre emozioni che possono fungere da pronto soccorso di fronte ad una sofferenza.

Tuttavia, anche queste tecniche – usate da molti formatori e motivatori di fama internazionale – sono di rado sufficienti.

Una volta che abbiamo imparato a distaccarci dall’emozione, dovremo comunque lavorarla, ossia elaborarla affinché essa non si ripresenti sotto altre forme nelle nostre esperienze di vita attraverso gli specchi che ogni giorno riflettono le profondità inesplorate del nostro inconscio.

Uno dei metodi più potenti per farlo è la Riprogrammazione Energetica del Punto Zero, durante la quale abbiamo tolto le radici energetiche delle nostre emozioni negative e il potere di queste ultime di farci sopravvivere o di essere amati.

Con la REP abbiamo sperimentato concretamente che possiamo sempre entrare e uscire dalle emozioni in qualunque momento e scegliere solo quelle in linea con le vibrazioni che vogliamo attrarre.

Attraverso l’incontro animico con le persone che ci hanno manifestato le nostre paure, ci siamo anche riappropriati del nostro potere personale che avevamo disperso nell’emissione di basse frequenze e nel dare la colpa all’esterno.

Infine, abbiamo incontrato le emozioni che abbiamo espresso più di frequente, e le abbiamo trasformate in emozioni potenzianti come perdono, sicurezza, meritevolezza, indipendenza, libertà, ricchezza, etc.

Come gestire le Emozioni Negative LibertàNella sessione di Coaching Energetico Gold di questa settimana andremo ad approfondire ulteriormente queste tematiche in base alle dinamiche personali di ognuno dei partecipanti.

Attraverso vari esercizi prenderemo ancora maggior coscienza degli stati emozionali che finora hanno condotto la nostra vita come un cavallo impazzito.

Stileremo anche insieme un piano d’azione che ci aiuterà a dirigere sempre di più le nostre esperienze terrene nel senso da noi desiderato.

Poi, come al solito, faremo una Riprogrammazione Energetica del Punto Zero personalizzata in cui lasceremo andare le nostre dinamiche collegate alle emozioni negative che abbiamo provato finora in tutti i tempi, luoghi e dimensioni.

Ma il percorso non finisce qui: abbiamo ancora tanta strada da percorrere lungo il sentiero del nostro Master in Leadership Energetica Finanziaria Avanzato.

In questo primo modulo, il tema della Libertà verrà approfondito attraverso quattro ulteriori incontri.

Il prossimo mese (11 dicembre) ci libereremo dal senso di fallimento e da tutte le paure sulla ricchezza che ancora si annidano nel nostro inconscio.

In gennaio andremo a resettare tutte le emozioni collegate alla vergogna per i debiti accumulati.

A febbraio estirperemo tutti gli schemi di povertà che ci portiamo dietro dai nostri schemi mentali e emotivi anche ereditati.

L’ultimo mese di questo primo modulo oltrepasseremo le barriere mentali che si interpongono tra noi e la ricchezza.

Ci attendono tante scoperte, tanti nuovi insegnamenti, ma soprattutto tante trasformazioni, riprogrammazioni…e per i coraggiosi membri Gold ancora più sorprese!

[Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro – Articolo di Sigrid Lipott]

PS.
Se ti è piaciuto “Come gestire le Emozioni Negative sul Denaro”, fallo conoscere ai tuoi familiari e ai tuoi amici su Facebook, grazie.