Potere Personale e la Vera Spiritualità: viverla nel momento presente


Potere Personale e la Vera Spiritualità viverla nel momento presentePotere Personale e la Vera Spiritualità: viverla nel momento presente – Articolo di Raffaella Menolfi

Ognuno di noi ha dentro di sè una scintilla divina.

Riconoscere e onorare questa nostra parte ogni giorno vuol dire vivere nella Vera Spiritualità, portando nella nostra vita, e in quella delle persone che ci circondano, Amore e Gioia.

Ma cosa vuol dire vivere la Vera Spiritualità nel presente, nel qui e ora?

E perché è così difficile riuscirci costantemente?

Vivere nel presente vuol dire essere completamente presenti a se stessi in ogni situazione, in ogni momento della propria vita.

Essere consapevoli di ogni gesto, ogni sensazione fisica ed emotiva che si sta vivendo.

Stando nel momento presente possiamo vedere la nostra parte divina e agire nell’amore con comprensione e compassione verso noi stessi e verso gli altri, accettando di avere anche una parte umana.

Detto a parole sembra una cosa semplice.

Ma ci hai mai veramente provato?

Quanto sei riuscito a resistere?

Qualche minuto, qualche ora?

So per esperienza che è difficile perché c’è la mente che si mette in mezzo.

Ci sono quattro dissociazioni mentali che portano fuori dal momento presente.

Molti studiosi ne considerano solo due, il passato e il futuro, ma in realtà ci sono anche l’altrove e nella mente degli altri.

Queste dissociazioni portano parecchio disagio a livello psicologico, perché ci spingono a vivere fuori dal tempo e dallo spazio.

1) Pensiamo ad eventi del passato che non esistono più.

Si tratta di memorie, ricordi di informazioni che a volte sono anche false o modificate dalla mente e dalla nostra personale interpretazione della realtà.

Grazie alle esperienze del passato impariamo delle lezioni e modifichiamo – o dovremmo imparare a modificare – il modo di affrontare la vita.

Una volta appresa la lezione il passato va lasciato andare, altrimenti i vari ricordi si trasformano in un peso, un problema e diventano anche una parte di noi che ci impedisce di vivere con gioia il presente.

2) Pensiamo al futuro, a cose che devono ancora succedere.

Ci creiamo dei film con il pensiero.

Ripetiamo frasi del tipo: “sarò felice quando avrò i soldi” o “sarò felice quando avrò trovato l’anima gemella” e altre simili frasi fatte.

In questi casi si rimanda la propria felicità ad un periodo futuro in cui si verificheranno certe condizioni che non è detto che si verifichino.

Si vive nell’attesa che qualcosa cambi, magari senza fare niente per cambiare.

3) Immaginiamo di essere in altri luoghi (altrove).

Ti è mai capitato di essere al lavoro, guardare fuori dalla finestra, vedere il sole splendente e desiderare di essere al mare o in montagna con la famiglia, la fidanzata, i figli o gli amici?

In questo caso non sei nel presente, ma, appunto, altrove, in un altro luogo, a fare cose diverse rispetto a quelle che stai realmente facendo.

4) Siamo nella mente delle altre persone.

Ti è mai capitato di incontrare qualcuno, notare che ha un atteggiamento particolare, diverso dal suo solito modo di comportarsi nei tuoi confronti e inizi a porti della domande sul suo conto?

Ad esempio: come mai fa così? Ce l’avrà con me? Cosa gli ho fatto?

In questi casi si sta immaginando cosa c’è nella testa di un’altra persona.

È una situazione tipica di chi si preoccupa molto del giudizio altrui.

Anziché osservare e lasciare fluire, inizi a porti mille domande e magari come conseguenza modifichi anche il tuo stato interiore.

In qualche modo ti senti offeso dal comportamento dell’altro, che probabilmente non riguarda neanche te, ma sono solo sue dinamiche personali.

Attraverso queste quattro dissociazioni la mente ci porta a porre l’attenzione sempre al di fuori di noi.

Vivere nel momento presente, concentrandoci su noi stessi, su ciò che stiamo facendo, su ciò che stiamo provando in questo preciso momento ci riporta dentro, nel nostro Potere Personale.

Ecco perché vivere la Vera Spriritualità, nel qui e ora, è così importante.

Ci rende vivi e coscienti della nostra Essenza, di ciò che siamo e vogliamo realmente.

Potere Personale e la Vera Spiritualità: viverla nel momento presente

Sull’importanza del momento presente, del qui e ora, è stato anche scritto un libro veramente interessante, che guarda l’argomento con un punto di vista molto originale.

Il libro è Il potere di adesso di Eckhart Tolle.

L’autore dice che la mente è uno strumento molto potente e va usata nel modo giusto, perché se usata nel modo sbagliato è lei ad usare noi.

Questo non va bene, perché se è la mente ad usare noi allora siamo in uno stato di malattia, siamo suoi schiavi.

E, per assurdo, siamo talmente identificati con la mente che non ci rendiamo nemmeno conto di esserne schiavi, pensiamo che sia una cosa giusta e normale, quando invece non lo è.

Manca la consapevolezza.

Se invece riusciamo a dominarla, cioè se siamo noi a decidere quando e cosa pensare, diventa una preziosa alleata.

Quando ci risvegliamo e abbiamo la consapevolezza che noi non siamo la nostra mente, ma qualcosa di veramente più profondo, la vita cambia radicalmente.Tweetta!

Comprendiamo che le cose importanti sono oltre il pensiero: la bellezza, l’amore, la creatività, la gioia, la pace interiore…per fare alcuni esempi.

La cosa nuova ed interessante che purtroppo nessuno ci ha mai insegnato è che noi possiamo decidere quando pensare e quando no.

Se vogliamo possiamo spegnere l’interruttore della mente, spegnere tutti i pensieri, positivi e negativi del passato, del futuro, dell’altrove e del giudizio e vivere completamente nel presente, nella nostra vera Essenza.

Vivere nel momento presente, nel qui e ora, è molto importante perché porta notevoli benefici:

  • Si potenziano le prestazioni, in qualsiasi settore. In generale si diventa più efficaci ed efficienti.
  • Si riduce l’ansia e lo stress. Di conseguenza si ha un rafforzamento nel sistema immunitario e quindi una miglior salute fisica ed emotiva.
  • Le relazioni sono migliori e si litiga meno.
  • Si vive in profondo contatto con se stessi.
  • Si trova ispirazione e creatività.
  • Si vive nel flusso divino.
  • Si può essere veramente se stessi, provare pace e felicità.

Come possiamo fare per migliorare il nostro modo di vivere la vita, più nel qui e ora e meno nella mente?

Potere Personale e la Vera Spiritualità: esercizi per vivere nel momento presente

Ci sono diversi metodi che si possono utilizzare e che rappresentano un valido aiuto in questo cammino di crescita personale.

Con un po’ di allenamento si possono fare dei piccoli passi in avanti e imparare così a vivere più intensamente ogni attimo della propria vita, vivendo la Vera Spriritualità.

Ecco alcuni esercizi che aiutano a rimanere nel momento presente.

  • Respira consapevolmente.

L’elemento di base da cui partire per imparare a vivere nel qui e ora è prestare attenzione al proprio respiro.

Sentire l’aria che entra e che esce.

Arriveranno dei pensieri a interrompere il flusso della respirazione.

Semplicemente rimani lì.

Sii consapevole del pensiero, allontanalo e ritorna ad ascoltare il flusso del respiro.

I pensieri ci sono, vanno e vengono. Sta a noi sviluppare l’abilità di mandarli via.

  • Sii presente in ciò che fai.

Applica la presenza in qualsiasi gesto della vita quotidiana: quando lavi i piatti, stiri, guidi l’auto, nel tuo lavoro.

Rimani lì, osserva ogni tuo piccolo gesto, ogni movimento.

Si può già iniziare al mattino appena svegli.

Quando fai colazione osserva ogni gesto che compi, focalizza l’attenzione su tutte le sensazioni che provi mentre mangi: il profumo del cibo, il gusto, il tempo di masticazione, il passaggio dalla bocca alla stomaco.

Osserva il sapore del dentifricio mentre ti lavi i denti, senti lo spazzolino nella bocca, che sensazioni provi?

Nota tutti i dettagli sensoriali che normalmente ignori.

  • Ascolta il tuo corpo. Senti l’esistenza del corpo fisico in ogni tuo gesto.

Presta attenzione ad ogni singolo movimento.

Sii consapevole delle sensazioni che provi quando ti siedi ad esempio sulla sedia, sul divano o ti sdrai nel letto.

Ci sono differenze?

  • Ritagliati dei momenti di silenzio assoluto e trascorri del tempo senza fare nulla.

Stai lì, con te stesso.

Un tempo solo per te, per riposare, ricaricarti e rigenerarti.

  • Sii paziente.

Sforzati di rimanere calmo anche in situazioni che potrebbero causare agitazione: quando ti superano in coda al supermercato o quando trovi traffico per strada, per esempio.

  • Fai tutto con calma e lentezza.

Cammina più lentamente, guida più piano, svolgi ogni attività come se stessi andando al rallentatore.

Come per assurdo ti renderai conto di fare prima e di stancarti molto meno.

  • Accetta il dolore.

Capitano a tutti dei momenti di difficoltà: un lutto, una malattia, una separazione, problemi al lavoro.

Rimani in questo dolore che senti.

Non allontanarti, ascolta le emozioni che provi.

Evita di ignorare il dolore o di volerlo allontanare troppo in fretta.

  • Fai una sola cosa alla volta.

Evita di portare avanti più progetti o lavori contemporaneamente.

  • Fai del movimento.

Svolgi delle attività fisiche che richiedono una concentrazione totale.

  • Crea arte.

Fare qualcosa di creativo di qualsiasi tipo collega mente e corpo e permette di vivere nel momento presente.

Sarà un viaggio semplice? Probabilmente no: la mente sarà sempre lì a creare distrazioni.

È furba e sa come fare a distogliere la nostra attenzione, con la fretta, la televisione, il cellulare, Facebook, le e-mail e altri trucchetti che ci portano fuori da noi stessi.

Sta a noi usare la volontà di rimanere centrati sul nostro obiettivo (in questo caso vivere nel presente la Vera Spiritualità) e trovare così la forza, il coraggio e la determinazione per superare tutti gli ostacoli.

Come nella pratica dei vari sport ci vuole tanta pazienza: si raggiungono dei risultati importanti solo quando l’allenamento è costante, passo dopo passo.

Nell’EnergetiClub facciamo ogni mese una trasformazione energetica ed emotiva di dinamiche/problematiche relative al Potere Personale grazie al Coaching Energetico.

La prossima Sessione è Giovedì 15 Marzo:

“Potere Personale e la Vera Spiritualità”.

Per partecipare in diretta dal tuo PC, ISCRIVITI ALL’ENERGETICLUB.

Clicca qui per scaricare l’ebook omaggio “I 3 segreti della Leadership Energetica”

Anche nella Scuola di Coaching Energetico si sperimentano molti di questi esercizi, e ci si allena proprio a metterli in pratica nella vita quotidiana.

La presenza nel qui e ora, la centratura nel respiro e la connessione con se stessi sono fondamentali per arrivare a scoprire la propria autenticità e vivere nel proprio Potere Personale.

Come fai a sapere se stai vivendo nel presente e non nella mente?

Per quello che provi dentro di te: una profonda e piacevole pace interiore, una sensazione di amore e gioia.

Questi sono i doni più importanti del vivere nel qui e ora, del vivere la Vera Spiritualità.

La mente non li conosce, la nostra vera Essenza sì.

Potere Personale e la Vera Spiritualità: viverla nel momento presente – Articolo di Raffaella Menolfi

PS:
Guarda che bella questa Riprogrammazione Energetica del Punto Zero di pulizia emozionale e centratura nel momento presente ;):

PPS:
Se ti è piaciuto “Potere Personale e la Vera Spiritualità: viverla nel momento presente”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 😉