Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci?

Ascoltare cosa significa davvero e come può aiutarci

[Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci? – Articolo di Daniela Di Gregorio]

Cosa significa davvero ascoltare?

Sull’ascolto si sono spese tante parole.

E credetemi quando vi dico che se ne parla tanto, ma il vero significato di questa azione è realmente compreso e messo in pratica solo da poche persone consapevoli.

Ascoltare sembra un gesto semplice, invece custodisce infinite possibilità, impegno e rispetto.

Etimologicamente il termine ascolto è fortemente legato al concetto di attenzione.

Ascoltare significa qualcosa in più del semplice udire ciò che gli altri ci dicono

In che senso?

Spesso, troppo spesso, quando si ascolta l’altro parlare si è già pronti a rispondere!

Abbiamo la frase lì sulla punta della lingua e smaniamo per dirla, quindi, nella fretta, con l’ansia di dire la nostra, alla fine cosa abbiamo ben capito di ciò che l’altro voleva comunicare davvero?

A volte poco, a volte niente…

Ho imparato che ascolto significa tanto, significa tutto…

Significa prestare attenzione, rispettare, osservare, percepire, sentire.

Chi poteva mai immaginarselo?

Tutto questo è ascolto?

Sì, proprio così: tutto il nostro corpo entra in azione durante l’ascolto dell’altro, perché è l’unico modo per dare la giusta importanza a chi abbiamo davanti e a ciò che ha da dirci!

Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci?

Tutti abbiamo sempre avuto un’idea ristretta della parola ascolto.

Quasi tutti pensiamo che significhi soltanto stare davanti al nostro interlocutore e sentire ciò che ci dice.

Ma del suo dire sentiamo solo una parte… perché distratti dai nostri pensieri oppure dall’idea che abbiamo riguardo a ciò di cui sta parlando, pronti a dire ciò che sappiamo sull’argomento, a dare consigli magari non richiesti.

E quanto ci importa di ciò che davvero voleva comunicarci?

Ci proviamo, ma non siamo abituati ad ascoltare, nel senso di sentire l’altro, ma anche e soprattutto noi stessi.

Sentire la nostra voce interiore.

Tutti presi da noi stessi, dai nostri impegni, dal nostro ego, dalla fretta di andare e tornare, da mille cose da fare…

Chi ha più tempo di soffermarsi ad ascoltare veramente?

Io ho dovuto imparare, e come me tante altre persone.

Dopo tanta pratica, ho scoperto che mi piace ascoltare.

È bello sentire le emozioni dell’altro, quelle vere!

Rispettare il momento in cui l’altro parla e osservare il modo in cui dice ciò che ci sta comunicando.

Dare attenzione a cosa ci sta trasmettendo, al di là delle parole.

Ascoltare è un’arte!

Ci sono talenti che vanno allenati, ma se non ci si sente portati, si può anche imparare da zero!

Come? Ascoltando se stessi!

Come in tutte le cose, bisogna sempre iniziare da se stessi!Tweetta!

Dobbiamo imparare ad ascoltare profondamente noi stessi, il nostro sentire autentico.

Se senti le tue emozioni puoi sentire anche quelle degli altri, e se ascolti bene te stesso puoi ascoltare meglio anche l’altro!

Ma come si fa ad ascoltare se stessi?

È molto più semplice di quanto si pensi!

Secondo la mia esperienza, per ascoltare se stessi bisogna imparare a stare da soli e in silenzio.

Cominciare a parlare con se stessi e con il proprio corpo sono dei passi essenziali.

Questo ci permette di prendere contatto con le nostre vere emozioni, riconoscerle e accoglierle.

Stare in ascolto ci permette di aprire un nuovo mondo dinnanzi a noi e, soprattutto, dentro di noi!

Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci?

Ascoltare se stessi però può fare paura, perché possono arrivarci delle emozioni che non sappiamo come gestire, e questo è uno dei motivi per cui ci affanniamo tanto a stare in continuo movimento, a stordirci con musica ad alto volume, tv accesa ecc…

Siamo sempre di corsa, come a dire “Chi si ferma è perduto!” e nel frattempo ci perdiamo attimi di vita e il meraviglioso mondo delle emozioni!

Ascoltare noi stessi è un viaggio bellissimo nella nostra interiorità e nelle nostre emozioni, un viaggio che ci permette di toccare la nostra anima e di far emergere il nostro Essere Spirituale, conoscere il nostro Vero Potere!

E in questo modo riusciamo ad entrare in contatto in maniera più semplice, emozionante e vera, anche con l’universo interiore della persona con cui entriamo in comunicazione!

Avete mai sentito parlare di Ascolto Attivo?

Tranquilli, neanche io avevo idea di cosa fosse prima di intraprendere un viaggio di ricerca interiore e prima di aver cominciato a studiare e a fare ricerche sulla comunicazione efficace, sul benessere interiore e sulla crescita personale.

Quando ho scoperto cos’è davvero l’ascolto mi è passato sotto gli occhi il termine Ascolto Attivo:

  • Attivo perché mentre io ascolto metti in moto tutti i sensi. Ascolto, osservo, percepisco, sento…
  • Ascolto dunque sono!

Bellissimo no?

Essere totalmente presente mentre l’altro comunica con noi.

Ascoltare nel QUI e ORA!

Imparare l’arte dell’ascolto è un dovere verso noi stessi e verso gli altri che ci apre le porte dell’anima… ovviamente la nostra e quella dell’altro! 😉

[Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci? – Articolo di Daniela Di Gregorio]

PS:
Guarda che bello questo video con Le sette regole dell’arte di ascoltare:

PPS:
Se ti è piaciuto “Ascoltare: cosa significa davvero e come può aiutarci?”, se hai domande, dubbi o altro da condividere, lascia il tuo gradito commento qui in basso, Grazie! 🙂